Powered by Blogger.

sabato 23 maggio 2015

Home » , , , » Scorci dell'Apocalisse, di Gianluca Santini

Scorci dell'Apocalisse, di Gianluca Santini

Nel lontano 2010, Alessandro Girola diede avvio al Survival Blog. Per chi non lo conosce, si tratta di uno progetto di scrittura collettiva post-apocalittico. Si partecipava impersonando sé stessi alle prese con il mondo allo sfascio, raccontando le proprie avventure con post sui propri blog. Si tratta di un mondo abitato dai Gialli, persone infettate dal prione di Lee-Chang, capace di trasformare gli esseri umani in pazzi assetati di sangue.

Nel 2011 c'è stata la chiusura ufficiale del progetto, ma lo scenario è da sempre rimasto aperto per la scrittura di spin-off e racconti extra, anche senza il vincolo di impersonare sé stessi o di scrivere sotto forma di post sui blog.

Agli inizi del 2015 ho deciso di riprendere mano ai miei contributi per il progetto Survival Blog, fino ad allora rilasciati sotto forma di tre eBook gratuiti. Li ho riuniti in uno solo, ho aggiunto un racconto inedito scritto per l'occasione, e ho autopubblicato il tutto. Il risultato è "Scorci dell'Apocalisse".

Se siete curiosi di sapere come possa un ragazzino di tredici anni sopravvivere nel deserto, contro i Gialli e in uno scenario post-atomico, questo è l'eBook giusto per voi.

Se siete curiosi di sapere come un gruppo para-militare abbia intenzione di riorganizzare il territorio dell'Italia per instaurare un proprio regime, questo è l'eBook giusto per voi.

Se siete curiosi di sapere cosa pensa un infetto, dal primo morso che determina la contrazione del morbo agli ultimi istanti di lucidità prima di diventare a tutti gli effetti un Giallo, questo è sempre l'eBook giusto per voi.

Se volete sapere come la Pandemia si sia diffusa in scala locale, questo eBook ve lo dirà.

Se vi piacciono le apocalissi, probabilmente non c'è bisogno che ve lo ripeta un'altra volta.

"Scorci dell'Apocalisse" è disponibile nei formati ePub e Kindle, conta circa 180 pagine e costa 1,99€. Lo trovate qui:


Non mi resta che augurarvi buona lettura!


Condividi quest'articolo! :

0 commenti: